Il design comunitario è una delle tipologie di tutela della proprietà industriale applicabile ai disegni e modelli ed ha portata identica e simultanea in tutti gli Stati dell’Unione Europea.

La protezione di un design o modello sul territorio dell’Unione Europea si ottiene mediante due istituti:

 

  1. Design o modello comunitario registrato

Per ottenere una registrazione valida nell’intera Comunità Europea, il titolare del design dovrà depositare la domanda di registrazione (in una delle lingue ufficiali dell’U.E. ossia francese, inglese, italiano, spagnolo e tedesco) presso l’Ufficio dell’Unione Europea per la proprietà intellettuale.

Attraverso il deposito di un’unica domanda e pagando una sola tassa si potrà ottenere una registrazione contemporaneamente valida in tutti i 27 Stati della Unione Europea. Con la registrazione, dunque, si otterrà un titolo unitario.

Con un’unica domanda multipla di registrazione e previo pagamento di una tassa supplementare è possibile tutelare più design purché questi rientrino nella stessa classe merceologica della classificazione internazionale di Locarno sui disegni e modelli.

Le domande di registrazione sono analizzate prettamente sotto un profilo formale non essendo svolto alcun esame di merito, ad eccezione della verifica che si tratti realmente di una domanda mirata a tal fine e che la stessa non sia contraria all’ordine pubblico od al buon costume.

Soggetti legittimati

Può richiedere un modello o design comunitario tanto una persona fisica che giuridica.

Requisiti

Il design per poter essere registrato deve essere nuovo ed avere carattere individuale. Esso deve pertanto suscitare un’impressione diversa rispetto a quella suscitata da altri design precedentemente registrati o divulgati.

Quali sono i diritti che conferisce la registrazione?

La registrazione del design conferisce al titolare il diritto esclusivo di utilizzare il design o modello comunitario registrato e di vietarne la fabbricazione, l’offerta, la commercializzazione, l’importazione, l’esportazione, l’impiego o la detenzione per finalità che incorporano tale design o modello e che non producono un’impressione generale diversa. Il titolare dunque otterrà il diritto esclusivo di impedire una  imitazione del proprio design, anche non intenzionale, in tutto il territorio dell’Unione Europea.

Durata e rinnovo

Il design registrato è valido per 5 anni dalla data di deposto della domanda ed è rinnovabile allo scadere del quinquennio per i 5 anni successivi fino ad un massimo di 25 anni dalla data di deposito.

Un design può essere ceduto o dato in licenza oppure essere oggetto di diritti di garanzia.

Non esiste una procedura di opposizione.

 

  1. Design non registrato

Non occorre depositare alcuna domanda per proteggere un design non registrato.  Esso sarà protetto per la durata di tre anni a partire dalla data della sua prima divulgazione al pubblico nell’Unione Europea.  Il titolare acquisisce pertanto i diritti senza alcuna pratica e senza corrispondere alcuna tassa.

La protezione ha carattere unitario ed è valida in tutti i 27 Stati dell’Unione Europea.

Design non registrato. Quali diritti?

Il design non registrato conferisce al titolare il diritto di vietare l’utilizzo commerciale del design a terzi soltanto se tale utilizzo sia riconducibile a una copiatura pressoché integrale. Di conseguenza qualora un secondo autore dimostri che non era a conoscenza del design protetto non sussisterà alcuna contraffazione.

Per tale ragione il titolare di un design o modello comunitario non registrato deve essere sempre in grado di dimostrare la data certa a partire dalla quale il modello è stato reso accessibile al pubblico.

Risulterà dunque più vantaggiosa la registrazione.